OHÌSSA!

CATEGORIA
tradizioni | merchandising

ANNO
2020

INFO
in partnership con l’associazione Le Fracchie

Quest’anno avevamo in serbo un nuovo gadget per l’evento tanto atteso della processione delle Fracchie! Dopo il porta fazzolettone in carta dell’anno scorso, questa volta l’idea era venuta fuori da un lavoretto di una maestra e dei sui bambini: delle piccole cartoline artigianali su cui poter tirare una fracchietta ed un giovane fracchista. Da qui l’intuizione di una cartolina 3d  che raccontasse il percorso delle Fracchie e allo stesso tempo il nostro paese: dall’Addolorata, a piazza delle Grazie, passando davanti alla Balilla e fino alla Chiesa Madre. Una fracchia da poter tirare per le strade del paese in miniatura, che guarda caso cade a pennello data l’emergenza Covid in corso. Purtroppo non siamo riusciti a stamparlo e metterlo in produzione,  ma non disperate, per l’anno prossimo siamo già pronti!

  

OHÌSSA!

…un rito collettivo, un percorso di luce

  

Un suono ripetuto insieme per darsi forza, ohìssa!

Un grido che diventa ritmo e armonia di gruppo, ohìssa!

Un mantra che ripete la parola per farla comune, ohìssa!

 

Nel pensare alle “Fracchie” che quest’anno non si allineeranno in processione, il nostro pensiero è andato alle strade e alle quinte del nostro paese, orfane come noi di quel rito collettivo, di quel percorso di luce.

Già, perché quei coni incandescenti prendono senso quando le loro ruote iniziano a girare e il ferro inizia a stridere sull’asfalto di San Marco in Lamis.

E allora, in questo atipico Venerdì Santo del 2020, siamo tutti fracchisti chiamati a spingere la nostra fracchia lungo i fronti di carta di una San Marco in miniatura, racchiusa in un foglio.

Anche da casa, sottovoce e ancora insieme, ohìssa!

-in la collaborazione di Michela Tenace-

Progetti correlati

OHÌSSA!

tradizioni | paper design